Idromassaggio: Consigli sul Risparmio Energetico

2022-11-10

La vasca idromassaggio è apprezzata per le sue proprietà benefiche sulla salute, che spingono sempre più persone a scegliere di installarla nella propria casa o in contesti professionali.

Una delle domande più frequenti che si pongono i nostri clienti in fase di acquisto riguarda i costi: come risparmiare energia e assicurare un funzionamento ideale all’impianto?

Per aiutarti a conoscere i consumi di una vasca idromassaggio abbiamo pensato di creare una rapida guida con alcuni consigli pratici da seguire per tagliare le spese: scopriamo insieme quali sono.

 

Vasca Idromassaggio: qualche Consiglio per il Risparmio Energetico

Per risparmiare energia con la vasca idromassaggio e ridurre i consumi è importante capire innanzitutto come funziona. La prima cosa da considerare è che si tratta di un dispositivo alimentato da corrente elettrica, che fa funzionare le pompe per infondere la potenza necessaria ai getti d'acqua e di aria.

Considerando gli aggiornamenti di ARERA di Novembre 2022 sul costo dell’energia, pari a 0,501 €/kWh, i modelli meno potenti possono richiedere una spesa di 1€ per un’ora di seduta, mentre la spesa per quelli più voluminosi può oscillare tra 1€ e 2€.

Come avrai capito, il consumo elettrico di una vasca idromassaggio è piuttosto basso e alla portata di tutti, ma puoi comunque risparmiare energia e ridurre la spesa in bolletta seguendo qualche piccolo accorgimento, te ne abbiamo segnalato almeno 4 tra i più utili:

 

  • Privilegia le fasce orarie serali: se si usa l’idromassaggio è sempre meglio farlo nei momenti della giornata durante i quali i costi del consumo di elettricità sono ridotti, vale a dire le fasce F2 (dalle 19.00 alle 23.00) e F3 (tutta la giornata la domenica e i giorni festivi). Se invece hai un contratto luce a prezzo fisso la spesa non cambierà: il prezzo pagato in bolletta non subirà alcuna variazione nemmeno in caso dell’aumento del costo dell’elettricità.
  • Risparmia l’acqua: Cerca di prevedere lo svuotamento della vasca una volta alla settimana invece di cambiare l’acqua ad ogni utilizzo, un accorgimento semplice ma molto efficace per tagliare le spese e ridurre i consumi.
  • Scegli un ambiente termoisolato: posiziona l’idromassaggio in un ambiente ben riscaldato durante l’inverno, per fare in modo che gli scambi termici aria/acqua siano ottimali.

Tutti questi accorgimenti ovviamente non escludono l’acquisto di un prodotto funzionale e a risparmio energetico, ecco qualche altro consiglio utile per scegliere tra i modelli presenti sul mercato.

 

Il massimo del benessere per la mente e il corpo

Grazie alle innovazioni tecnologiche, i prodotti dedicati al benessere oggi sono in grado di assicurarti un buon risparmio energetico: acquistare una vasca da idromassaggio è sempre più conveniente e alla portata di tutti.

Sul mercato puoi trovare diversi modelli ad efficienza energetica da installare in casa, nel bagno o perfino nel salotto, per una o più persone: scegliendo i prodotti adatti alle tue esigenze e facendone un uso corretto, potrai ridurre facilmente i kw assorbiti e riuscire a tagliare i costi annuali in bolletta di acqua ed elettricità.

Se hai bisogno di altre informazioni, contattaci: le nostre consulenti esperte ti supporteranno con numerosi consigli per aiutarti a risparmiare energia con la vasca idromassaggio e a sfruttarne appieno le potenzialità.

BACK TO TOP